Il movimento cristiano Esercito della Salvezza prende forma nei bassi fondi londinesi nel 1865 allo scopo di unire l'opera evangelistica a quella di supporto concreto alle comunità marginalizzate. In pochi decenni il suo sviluppo diviene esponenziale tanto che nel 1912, alla morte del suo fondatore William Booth, è ormai presente in più di 50 paesi. Oggi lo troviamo in 120 realtà del mondo affiancati da un'attenzione crescente verso i molteplici volti del disagio e la complessità della risposta da mettere in campo.

Nel 1887 inizia il suo travagliato percorso nelle principali città italiane tra cui Roma dove impianta il Quartiere Generale Nazionale (QGN) e il Centro Sociale (CSR).

Il QGN si caratterizza come luogo di coordinamento e monitoraggio sul buon andamento delle diverse sedi italiane avendo come griglia di lettura le linee guida definite da Londra mentre il CSR come strumento con cui intervenire a favore dei soggetti in condizione di estrema povertà urbana.

Migliaia di persone hanno trovato accoglienza in quello che per decenni è stato definito “albergo del popolo”; migliaia di storie hanno contribuito alla definizione di una strategia d'azione in continua evoluzione che sempre più si discosta dal puro soddisfacimento dei bisogni primari per arrivare ad una piattaforma del sociale in cui si sostanziano interventi multidisciplinari in rete con i servizi territoriali.

 

Per maggiori informazioni visita il nostro sito www.esercitodellasalvezza.org